Rinnovo Contratto Aziendale alla Iseo Serrature

Alla Iseo Serrature di Pisogne si è sottoscritto in questi giorni per i 380 dipendenti il rinnovo per il premio di risultato

Lug

Rinnovo Contratto Aziendale alla Iseo Serrature

Alla Iseo Serrature di Pisogne si è sottoscritto in questi giorni per i 380 dipendenti il rinnovo per il premio di risultato, rinnovo che è stato raggiunto tra la RSU e la direzione aziendale e che per la prima volta vede lo stesso sottoscritto anche dalla rsu Fiom dopo anni di accordi separati.


Nel merito di quanto ottenuto il premio che sarà erogato a partire da questo anno a regime porterà nelle buste paga dei lavoratori una cifra complessiva di 2525 euro legato a parametri di efficienza, qualità e presenza, in continuità con il modello degli anni precedenti fortemente caratterizzato dalla partecipazione dei lavoratori agli obiettivi aziendali.


Le novità che caratterizzano questo rinnovo sono soprattutto legate alla introduzione del welfare aziendale ed ad un sistema di misurazione della professionalità legata alla polivalenza dei lavoratori che azienda e sindacati hanno fortemente voluto inserire nella trattativa. Il capitolo welfare è stato introdotto non solo in funzione della attuale normativa, che prevede la possibilità del lavoratore di scegliere la modalità di erogazione del premio avendone in tal modo un risparmio fiscale e contributivo, ma soprattutto nell'ottica di offrire ai lavoratori ed alle proprie famiglie un servizio che sappia dare una risposta concreta alle esigenze che le persone hanno in merito a salute, istruzione, pensioni integrative, esigenze familiari ed anche di carattere personale.


Per la zona della Valle Camonica è il primo accordo in tal senso, modello di relazioni industriali che speriamo possa essere diffuso anche in altre realtà aziendali che ci vedono impegnati nei rinnovi dei contratti.


La Fim di Brescia e la propria RSU esprimono grande soddisfazione per il risultato raggiunto, che è in grado di dare una risposta reale alle necessità dei lavoratori non solo in termini salariali, che mette al centro della azione contrattuale la persona, e che ha visto il ruolo dei delegati protagonisti nella contrattazione aziendale in linea con quanto previsto dall'accordo del gennaio 2014.


22 Luglio

SCARICA IL COMUNICATO ORIGINALE IN PDF

Condividi: